F A Q

Da dove nasce il Modello Evolutivo dei Bisogni?

Nasce da una prima ricerca durata 5 anni in ambito educativo-pedagogico avviata da Ivano M. Orofino ed il suo staff educativo quando era coordinatore pedagogico di una realtà che aveva al suo interno 1 nido, 1 sezione primnavera e 4 sezioni di scuola dell’Infanzia. Da questa prima ricerca-azione ne sono seguite altre, e tutt’oggi il modello viene continuamente aggiornato tramite ricerche-azioni annuali e biennali.

il B.E.M. è una teoria?

Essendo nato nell’ambito della ricerca pedagogica non ci interessa fare teorizzazione sui bisogni ma scoprirle grazie alla conoscenza delle persone stesse, identificare quali sono, comprendere i modelli di funzionamento e provare nella pratica i modi per armonizzarli

Cosa sono i bisogni?

Consideriamo con la parola BISOGNI un agglomerato complesso fatto di elementi integrati presenti contemporaneamente ma non coincidente con nessuno di questi presi singolarmente. In un bisogno ci sono aspetti emotivi, pensieri, motivazioni, stati fisici e corporei. 

Quali e quanti sono i bisogni scoperti fino ad oggi?

Fino ad oggi abbiamo classificato 80 bisogni derivanti da 5 bisogni chiave e 3 bisogni trasversali. essi costituiscono la nostra:

– BASE SICURA

– BASE AFFETTIVA

– BASE FIDUCIALE (o di autonomia)

– BASE di STIMA

– BASE SOCIALE

Come fate a stabilire se avete scoperto un nuovo bisogno?

Adottiamo un flow-chart che stabilisce se ciò che abbiamo davanti appartiene veramente a questa categoria o si esclude per la non presenza di tutti i criteri stabiliti

Quali sono questi criteri?

1) La compresenza degli elementi sopra descritti

2) non deve essere un prodotto dell’uomo

3) non deve coincidere con bisogni economici

4) non è un mezzo per raggiungere un bisogno

5) ha carattere universale, non può appartenere solo ad una cultura del nostro intero mondo ma deve esprimere un aspetto dell’umano in senso più ampio e globale

Chi ha svolto solo una scuola superiore può accedere ad una delle ACCADEMY B.E.M.?

No. Le Accademy B.E.M. sono percorsi di professionalizzazione che presuppongono già una solida base teorica in ambito educativo, oppure pedagogico, oppure psicologico. 

Cosa si apprende nelle ACCADEMY B.E.M.?

Si entra nella conoscenza dei bisogni universali:

– si apprende un particolare tipo di ascolto e sintonizzazione dei nostri bisogni e di quelli altrui

– si impara a distinguere di chi sono i bisogni presenti in questo momento

– si riceve un Tool Kit specifico per ogni Accademy che ti aiuta ad entrare in aspetti pratici e che ci aiutano a cambiare completamente sguardo, modo e mind-set

A quale professionisti sono rivolte?

A tutto il mondo delle professioni educative, pedagogiche e psicologiche in particolare a tutte le professioni che lavorano con minori, famiglie e scuole. A chi svolge colloqui, a chi si occupa di supervisione.

Con quali altri modelli vi siete confrontati?

Il B.E.M. si confronta continuamente con teorie evolutive, dello sviluppo e delle relazioni umane per verificare, confermare o distanziarsi da quanto emerge dal proprio campo di ricerca.

Le teorie più comparate sono: attaccamento, Maslow, Brazelton, Ellen, E. Erikson, teorie sistemiche, teoria del caos, teoria della complessità, teroria polivagale, schema terapy.

Copyright e certificazioni

Il B.E.M. è protetto dalla proprietà intellettuale in 176 paesi. E’ riconosciuto come percorso di Eccellenza, in tutte le nostre Accademy otterrai un certificato di competenza internazionale Guarda il tipo di attestato nella pagina dedicata alla singola Accademy.